3290329957

Negli ultimi anni sono aumentati i tentativi di prosciugare i conti Postepay, il metodo è banale : si invia una email o un sms e si invita a cliccare!

Purtroppo gli ignari possessori di Postepay, convinti della liceità della procedura, senza remore, rispondono al messaggio fornendo i dati della carta di credito convinti che non facendolo la stessa venga “sospesa”.

Quasi sempre il dubbio matura subito dopo aver inviato il messaggio e così nella stragrande maggioranza  dei casi si corre a controllare il saldo della carta e ci si rende conto di aver subito una truffa.

In simili casi la prima cosa da fare è :

  • bloccare la carta Postepay;
  • presentare denuncia alle Forze dell’Ordine : è importante depositare al momento della denuncia un estratto dei pagamenti effettuati con la PostePay.
  • presentare richiesta di rimborso a Poste Italiane;

Quasi sempre Poste Italiane in simili casi rigetta la richiesta adducendo che la truffa sia imputabile alla cattiva custodia dei codici di accesso forniti.

Lo studio Legale De Jure in Foggia, si rivolge ove possibile all’ ABF : Arbitrato Bancario Finanziario. Il nuovo istituto di soluzione stragiudiziale delle controversie bancarie, istituito dall’articolo 128 bis del Testo Unico Bancario. In questo modo si attiva una procedura veloce e poco onerosa che permette all’assistito di ottenere il risarcimento direttamente da Poste Italiane.

Nella stragrande maggioranza dei casi il riscontro è quasi sempre positivo.

Se anche tu hai subito una truffa sulla tua Postepay e vuoi essere rimborsato rivolgiti allo Studio Legale DE Jure in Foggia.

contattaci al 3290329957 oppure visita il nostro sito